Qual è il cristallo al piombo!

Cristallo al piombo è una miscela di sabbia di quarzo, sali di potassio e piombo rosso, ed è sinonimo di gioielli di alta qualità, decorativo — o utensili.

Cri­stal­lo al piom­bo (- a dif­fe­ren­za con­ven­zio­na­le vetro uti­li­tà di sili­ca­to, come fine­stre, bot­ti­glie o vasi per bere) è una misce­la di sab­bia di quar­zo, sali di potas­sio e piom­bo ros­so (Pb3O4), ed è sino­ni­mo di gio­iel­li di alta qua­li­tà, deco­ra­ti­vo — o uten­si­li (Strass, lam­pa­da­ri, bic­chie­ri per il vino e cham­pa­gne, caraf­fe, ecc).

Clas­si­ca­men­te pez­zi pre­pa­ra­ti sono sal­ta­ti per via ora­le, taglia­ta a mano con dischi di pie­tra e infi­ne luci­da­to in aci­do fluo­ri­dri­co. Que­sto pro­ces­so dà la vera qua­li­tà. pro­dot­ti indu­stria­li di oggi sono pre­mu­ti solo mec­ca­ni­ca­men­te e luci­da­to. Ero­so e arti­gia­na­li­tà meccanizzato

E originario casa

La “casa” del cristallo al piombo-tagliata a mano è l’Europa centrale: montagne di Sumava e dei Monti Metalliferi.

La “casa” del cri­stal­lo al piom­bo-taglia­ta a mano è l’Eu­ro­pa cen­tra­le: mon­ta­gne di Suma­va (Repub­bli­ca Ceca, Bavie­ra) e dei Mon­ti Metal­li­fe­ri (Repub­bli­ca Ceca, Polo­nia). Entro la fine del 20 ° seco­lo ci sono sta­ti i gran­di pro­dut­to­ri di tra­di­zio­ne. Dopo “svol­ta” del bloc­co orien­ta­le, mol­ti degli ex “Gran­de” scom­par­si. Oggi si trat­ta di un grup­po di sof­fia­to­ri di vetro spe­cia­liz­za­ti, sme­ri­glia­tri­ci vetro, luci­da­to­ri, che con­ti­nua­no la tra­di­zio­ne di que­sta arte.

I gioelli in Cristallo al piombo di Boemia realizzati interamente a mano

Fin dal Medioevo la Boemia è stata la patria del bicchiere. Risale a più di 150 anni fa il primo bicchiere di cristallo al piombo realizzato presso la scuola del Bicchiere in Boemia.

E da allo­ra i gioel­li di cri­stal­lo al piom­bo del­la Boe­mia dall’Impero austro-unga­ri­co han­no deco­ra­to le case e i castel­li dell’aristocrazia di tut­to il mon­do con por­ta­can­de­le, con bic­chie­ri, con vasi, con piat­ti e scon­del­le et cetera.

Soprav­vis­su­ti ad ogni moda e ten­den­za, que­sti gio­iel­li in cri­stal­lo di Boe­mia sono pre­zio­si e sem­pre attua­li. I loro con­tor­ni par­ti­co­la­ri, i rifles­si argen­ta­ti sem­pre diver­si e le fini­tu­re sono un segno ine­qui­vo­ca­bi­le del­la loro rea­liz­za­zio­ne rigo­ro­sa­men­te fat­to a mano e che nes­su­na mac­chi­na potreb­be mai assicurare.

La qua­li­tà di que­sti gio­iel­li in cri­stal­lo è deter­mi­na­te da diver­si fat­to­ri: cri­stal­lo puro al 24% piom­bo, le deco­ra­zio­ni per­fet­te frut­to di un occhio esper­to e di una mano pre­ci­sa e sicu­ra, e il sen­so di uni­ci­tà che con­trad­di­stin­gue ogni sin­go­lo pez­zo. Inol­tre l’accurata sele­zio­ne di ogni sin­go­lo com­po­nen­te e gli stru­men­ti di lavo­ra­zio­ne gio­ca­no un ruo­lo fon­da­men­ta­le nel­la per­fet­ta riu­sci­ta di que­sti cristalli.

Il team di pro­fes­sio­ni­sti assi­cu­ra pez­zi di valo­re uni­co e di qua­li­tà uni­ver­sal­men­te riconosciuta.